Il ponte della Madonnina

Attraversa il Rio Roccabruna, l’antico Rio Rigamberto che col Maira delimitava il “pizzo a cuneo” dove sorse Dronero. E’ così chiamato per l’edicola ormai demolita. Fin dalle origini era il ponte d’ingresso dal lato nord sull’asse viario Busca–Saluzzo–Torino. Ad esso si accedeva con la porta di San Rocco dove c’era anche una cappella poi demolita. Ha una struttura a doppia cortina di archi addossati che evidenziano l’esistenza di un ponte più antico e di un secondo arco, aggiunto in seguito, di maggiori dimensioni, con intradosso a mattoni. La porta San Rocco fu demolita verso il 1828; i fabbricati adiacenti vennero in parte distrutti e in parte rettificati. Nel 1988 si sistemò tutta l’area dietro le mura e fu riempito un tratto per il parcheggio.

Via Torino