Parco della Rimembranza

Nel 1784, precorrendo le leggi Napoleoniche che vietavano la tumulazione entro le mura cittadine, il Camposanto, che originariamente si trovava adiacente la Chiesa, venne trasferito qui, appena fuori le mura. Fu poi ampliato nel 1834, per via delle nuove leggi che ne imponevano la normalizzazione. Nel 1879 venne definitivamente dismesso con la creazione del nuovo (l’attuale in regione Creuse). Con pubblico atto, a rogito del notaio Mallè, il 12 agosto del 1885, un “benefattore”, il Conte Cesare Donadei di San Marcello, lo riscatta dal Comune perché rimanga consacrato al culto in “perpetuo”, tanto da meritarsi una dedica sul marmo apposto all’ingresso. Dopo la guerra del 15/18 questo vecchio cimitero viene intitolato ai caduti del conflitto e denominato” Parco della Rimembranza”.

Via dei Mille