Vecchie Mura (sec. XIII)

Nel medioevo Dronero era cinta da mura esterne e suddivisa all’interno da cinte murarie che delimitavano i vari borghi. La cinta esterna fu edificata verso la fine del XIII secolo su fortificazioni precedenti. Fu poi a varie riprese consolidata e rafforzata fino agli inizi del Seicento quando con il Trattato di Lione la città passò ai Savoia. Scomparsa nel tempo la loro funzione bellica, le mura poco per volta divennero parte integrante di vari edifici. Sul lato nord sono ancora visibili i merli. Il lato di destra, fortemente rimaneggiato a fine ‘800, presenta la merlatura e la torretta pensile. Sulle case di Via Montegrappa si nota l’ombra scura dei merli cui furono sovrapposti i fabbricati. Nel 1700, vennero eliminati anche i resti della cinta muraria interna che divideva il Borgo Mezzano dal Borgo Sottano e costruiti, al posto, nuovi edifici. Ad ovest le mura vennero rase al suolo per edificare la Piazza Nuova (ora Piazza Martiri).

Vicolo Fuori Le Mura